La legge Bersani: cos'è e chi ne può beneficiare

La legge Bersani può aiutarti a risparmiare sulla tua polizza RC auto, vediamo come e quando ne ne puoi beneficiare!


Il decreto Bersani

La Legge Bersani, anche nota come Decreto Bersani, è un provvedimento che è entrato in vigore nel lontano 2007. Questo decreto consente ai proprietari di veicoli (acquistati nuovi o usati) di ottenere la stessa classe di merito di un mezzo circolante e assicurato in loro possesso o in possesso di un altro componente del nucleo famigliareconvivente.

Quindi, al momento dell’acquisto di un nuovo veicolo e al momento della stipula di una nuova polizza, grazie all’utilizzo della Legge Bersani, l’assicurato non dovrà più partire dalla classe 14, ovvero una delle classi più costose, ma potrà accedere direttamente alla miglior classe presente all’interno del suo stato famiglia: ciò permetterà di risparmiare sicuramente sul costo dell’RC auto.

Attenzione: un aspetto che tengo a precisare e che non è affatto scontato, è che se noi usufruiamo della stessa categoria dell’altro mezzo, che può essere di proprietà nostra o di un familiare, e quindi prendiamo direttamente la stessa classe di merito, non è assolutamente detto che andremo a pagare lo stesso premio assicurativo: questo perché il premio assicurativo, come abbiamo visto in passato, non dipende solamente dalla classe di merito, ma viene influenzato anche da tantissimi altri fattori tra cui il proprietario del veicolo, la potenza, l’alimentazione del veicolo, la marca, il modello, ecc.

I requisiti per poterne beneficiare

Ci sono dei requisiti ben definiti che devono essere rispettati per poter beneficiare della Legge Bersani. Vediamone insieme alcuni:

  • il proprietario del veicolo da assicurare e quello del veicolo già assicurato da cui prende la classe di merito devono essere presenti e devono appartenere allo stesso stato famiglia

  • il decreto può essere utilizzato solo per veicoli di nuovo acquisto, ovvero veicoli non ancora assicurati, ma che possono essere nuovi o usati: l’importante è che il proprietario che li acquista non li abbia già assicurati in passato.

  • la polizza da cui usufruire la classe deve essere una polizza attiva

  • i veicoli devono essere intestati a una persona fisica e devono essere della stessa tipologia/categoria, ad esempio auto con auto, e moto con moto.

È possibile affidarsi ad una compagnia assicurativa diversa, per effettuare il “Bersani” rispetto a quella del veicolo già assicurato da cui prendere la classe di merito.

Prima di concludere voglio focalizzare la tua attenzione sul funzionamento della classe di merito in caso di sinistri. Il sinistro di uno dei due veicoli non andrà ad incidere sulla classe di merito dell’altro: ciò significa che, se il veicolo da cui ho usufruito la classe di merito fa un incidente, la mia classe non sale come la sua, in quanto le due classi di merito viaggiano separatamente.

Recentemente, il 16 febbraio 2020, è stata creata anche un’ulteriore “variante”: l’RCA famigliare.

Questa polizza va ad estendere e ampliare la legge Bersani, ma di questo ne parleremo nel prossimo articolo.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti